Turval Horse: Problemi digestivi e respiratori


Turval Horse: Problemi digestivi e respiratori

 

Turval è veramente un prodotto valido!... 
Las Vegas, Nevada
Mi chiamo Cathy Lamb. Mio marito ed io alleviamo e addestriamo cavalli per "show cutting horses" da più di 30 anni. In tutti questi anni abbiamo visto quasi tutti i problemi che un cavallo sportivo può avere. Due anni fa abbiamo acquistato un QH catastrato di due anni. Fin dal suo arrivo a LV, notammo che aveva difficoltà di respiro anche dopo una galoppata leggera. Pensammo che fosse un lieve problema respiratorio e lo trattammo con antibiotici. Cercammo anche di lasciarlo a riposo e introducemmo nella sua alimentazione del grano, sperando di fargli aumentare peso e cambiare il mantello. Giornalmente veniva portato al pascolo e gli si forniva tutta l'erba medica che voleva oltre agli integratori, al cereale e una dose quotidiana di Red Cell. In tutto questo periodo restava sdraiato tutta la mattina a mangiare molto lentamente. Le feci erano molto piccole, dure ed asciutte e spesso mostrava i sintomi di coliche e crampi digestivi. Il nostro veterinario gli diagnosticò un problema digestivo oltre alla sofferenza respiratoria. Il soggetto mostrava i sintomi di un cavallo con l'ulcera e cominciammo a trattarlo con lo Zantac per 5 mesi ma i risultati erano scarsi. Un altro veterinario mi consigliò, come ultima risorsa, di provare un prodotto italiano che aveva dato buoni risultati in cavalli con problemi simili. Venne prescritto il "TURVAL". Sono rimasta sbalordita dei risultati immediati! Negli ultimi 5 mesi il quarter ha aumentato di centinaia di libbre il suo peso e riesce a mangiare qualsiasi cibo. Ha cambiato completamente il mantello per la prima volta in due anni e non presenta più i sintomi del meteorismo nè la sofferenza respiratoria. Poichè digerisce ed assimila tutto il cibo che mangia non ha acquistato solo peso ma anche forza.
TURVAL è veramente un prodotto valido. Mi rendo conto che sembra troppo bello per essere vero ma garantisco per tutto ciò che ho detto".
Cordialmente Cathy L.


Cerca questa categoria: Case Histories